Team

Alessandro Bisi

Alture di Kobe, Giappone, luglio 2019.

Sono nato il 5 agosto 1991 a Genova. Il mio interesse per le farfalle, ed in seguito anche per le falene, ha avuto origine sin dalla più tenera età (3-4 anni). Questo interesse ha trovato terreno fertile per il suo sviluppo in due luoghi a me molto cari: Casanova di Rovegno, paesino situato in Alta Val Trebbia, luogo di villeggiatura estiva durante i mesi più caldi dell’anno; è qui che ho iniziato a scorazzare per i prati in cerca di qualsiasi lepidottero diurno che mi capitasse a tiro. L’altro luogo dove ho avuto modo di effettuare i miei giri per farfalle è Lelchytsy (Лельчицы), in Bielorussia, città natia dei miei parenti da parte di mamma. Con il passare del tempo, nei prati delle campagne dell’entroterra ligure, così come nell’orto di mia nonna in Bielorussia, ho avuto modo di affinare le mie conoscenze direttamente sul campo munito di retino artigianale ed una infinita curiosità. Con ogni probabilità mio interesse nei confronti delle farfalle è stato catturato dalle Satirine, ed in particolare dalla Maniola jurtina e dalle Coenonympha che, con i loro enigmatici occhietti neri disegnati sulle ali, hanno colpito la mia immaginazione. Quegli insetti alati e colorati che svolazzavano durante le calde giornate estive non erano più semplici farfalle, ma vere e proprie meraviglie della natura, uniche nel loro genere. Mi sono diplomato come operatore agro-ambientale nel 2009 presso l’Istituto Agrario Marsano di Sant’Ilario, quindi ho lavorato per un certo periodo come giardiniere a Nervi. Dal 2014 mi occupo dello studio dei Lepidotteri in Liguria come lepidotterologo freelance, ed in particolare di Ropaloceri. Le mie attività di studio e ricerca comprendono principalmente la raccolta di dati, foto ed esemplari a scopo scientifico. Il lavoro di carattere divulgativo è portato avanti attraverso il sito Papilionea e i social media ad esso collegati. Da giugno 2014 collaboro come volontario al riordino, catalogazione e sistemazione di una parte delle collezioni di Lepidotteri conservati presso il Museo di Storia Naturale “G. Doria” di Genova. Attualmente sono iscritto alla Società Entomologica Italiana (dal marzo 2017) e alla Associazione Lepidotterologica Italiana (da maggio 2020).

Enrico Carta

Camporosso (IM), giugno 2020.

Sono nato a Genova il 6 aprile 1994. Mi sono laureato in Scienze dei Sistemi Naturali nel marzo 2019 nel capoluogo ligure. Nel corso degli anni di studio ho avuto modo di dedicarmi in particolare all’ornitologia e all’avifauna ligure, soggetti di cui tutt’ora mi occupo. Da sempre sono appassionato di entomologia, e negli ultimi anni ho avuto modo di approfondire le mie conoscenze sui Lepidotteri. Il mio approccio scientifico con questi insetti è iniziato grazie alla collaborazione con l’Istituto Internazionale degli Studi Liguri per lo studio e la contestualizzazione storica di una collezione entomologica custodita presso il Museo Bicknell di Bordighera, grazie alla quale ho avuto modo di osservare le varie specie in un contesto museale, così come di determinarle secondo la nomenclatura più aggiornata, laddove possibile. Il 22 giugno nell’ambito dell’iniziativa Bicknell’s Bad Boys ho tenuto una presentazione relativa a Clarence Bicknell e agli aspetti relativi alle farfalle della sua collezione. Attualmente collaboro con il progetto di ricerca Delfini del Ponente, che si occupa principalmente dello studio del tursiope nelle province di Imperia e Savona.